Desktop Virtualization Microsoft: perché non puoi più rimandare

logo Aquest
AQuest
8 luglio 2021

Desktop-Virtualization-Microsoft-perché-non-puoi-più-rimandare

Siamo ormai abituati a sentir parlare di digital tranformation, ovvero della progressiva integrazione delle tecnologie digitali per semplificare e velocizzare i processi aziendali. Un’evoluzione ormai in atto e che consente alle aziende che l’accolgono di guadagnare un vantaggio significativo sui competitor.

La digitalizzazione investe molti aspetti delle realtà aziendali: dalle attività produttive a quelle logistiche, dalle procedure amministrative a quelle commerciali… senza escludere la gestione dei servizi IT.

Questo cambiamento epocale lato IT trova la migliore espressione nella virtualizzazione dei desktop aziendali: una delle soluzioni tecnologicamente più performanti ed avanzate per questo scopo è la Desktop Virtualization di Microsoft: Windows Virtual Desktop.

Desktop Virtualization: cos’è?

Con il termine Desktop Virtualization si intende la tecnologia che permette di simulare il classico pc lavorativo o la workstation in maniera totalmente indipendente da un dispositivo hardware locale e di rendere questa risorsa accessibile ed usufruibile da remoto, in cloud, rispettando e potenziando l'esperienza "classica" di uso quotidiano. 

La virtualizzazione dei desktop (e dell’infrastruttura IT in generale) risulta estremamente utile nei contesti organizzativi aziendali perché semplifica la gestione del parco macchine e l’accesso alle risorse aziendali, con innumerevoli vantaggi in termini di produttività, sicurezza e riduzione dei costi.

Perché virtualizzare i desktop aziendali?

Sul piano tecnico i vantaggi della virtualizzazione dei desktop per le aziende sono diversi.

Indipendenza dagli hardware fisici

Il primo vantaggio lo abbiamo già confermato definendo il concetto di virtualizzazione: ogni desktop virtuale non dipende dall’hardware fisico sul quale si effettua l’accesso e dal quale si opera. Ciò significa che in caso di guasti o malfunzionamenti del singolo dispositivo usato (pc, tablet, notebook), tutti i dati e le applicazioni usate saranno comunque salvi e rimangono integri poiché presenti ed ospitati in cloud.

Accessibilità delle risorse da remoto

La diretta conseguenza di ciò è che le risorse aziendali possono essere condivise con estrema facilità tra i vari utenti e visualizzate, nonché gestite, nelle rispettive postazioni di lavoro indipendentemente dal luogo fisico in cui sono collocate in un dato momento.

Aggiornamenti continui e centralizzati

Un’infrastruttura IT che impieghi la tecnologia di desktop virtualization agevola anche le procedure di aggiornamento del parco software e dei sistemi operativi che possono essere gestiti in maniera organica e centralizzata senza bisogno di intervenire manualmente su ogni singola postazione. Questo comporta un vantaggio in termini di efficienza, una miglior gestione del parco "Desktop virtuali" nonché un saving economico.

Sicurezza

Anche la gestione degli aspetti legati alla sicurezza è “centralizzata” e delocalizzata. Le tecnologie di virtualizzazione garantiscono in particolare la sicurezza dei dati sensibili trattati dall’azienda, scongiurando eventuali furti, manomissioni o perdite accidentali.

I backup periodici eseguiti a livello centrale assicurano la massima integrità dei dati e la resilienza degli stessi.

Scalabilità e gestione delle istanze

Altro grande vantaggio della virtualizzazione è la possibilità di abilitare, incrementare o diminuire e disabilitare in real-time le risorse computazionali (cpu, ram, storage, gpu) scalandole velocemente in base all’effettivo carico di lavoro dell’azienda e dei dipendenti.

Sfruttando le tecnologie cloud creare e scalare istanze virtuali risulterà estremamente rapido e agevole. Questo comporterà un vantaggio in termini di efficienza nei momenti di carico lavorativo ed un adeguato risparmio economico in caso di diminuzione temporanea delle risorse.

Abilita lo smart working efficace

Lo smart working come sappiamo si è affermato come cambiamento epocale nel modo di lavorare. Le aziende per rimanere competitive dovranno adeguarsi permettendo ai propri dipendenti e collaboratori di lavorare anche fuori sede, senza limiti di spazio o di tempo.

Virtualizzare i desktop dei collaboratori è la soluzione smart working più funzionale per garantire flessibilità e maggiore produttività al loro lavoro.

A tal proposito abbiamo anche riportato un interessante caso studio in questo articolo “Smart working: aziende che lo applicano in tutta sicurezza”.

Desktop Virtualization Microsoft

Windows Virtual Desktop (WVD) è la novità proposta da Microsoft per la virtualizzazione delle infrastrutture IT aziendali e basata sul sistema operativo Windows 10.

WVD è gestito come servizio in PaaS/IaaS, quindi i desktop aziendali sono pubblicati e residenti nel data center di Azure scelto e resi accessibili tramite dispositivi mobili o fissi, mentre la gestione fisica della componenti hardware, alimentazione, connettività e della sicurezza saranno in carico e garantite da Microsoft.

Quali sono i benefici specifici di Windows Virtual Desktop? Windows è il sistema operativo più diffuso al mondo, soprattutto lato aziendale, e questa diffusione rende molto più agevole l’adozione di WVD come soluzione di virtualizzazione, favorendo di riflesso una perfetta integrazione con l’ecosistema Microsoft 365 e le relative funzionalità: pacchetti office, Teams, Exchange, SharePoint…

Per scoprire tutti i dettagli della virtualizzazione made in Microsoft puoi guardare questo nostro webinar introduttivo.

New call-to-action